sabato 9 novembre 2013

Giurie così non sono mai esistite


La parola ai giurati (Twelve Angry Men) fu nel 1957 l'esordio alla regia di Sidney Lumet. È un film intelligente per l’analisi dei comportamenti dell’americano medio, per l’indagine sul rapporto tra antropologia e giustizia. La differenza tra colpa e innocenza, menzogna e verità è labilissima. Il ritmo della narrazione che va dall’uno contro tutti all'unanimità - dodici su dodici voti di non colpevolezza, in finale - è incalzante. Giurie così non sono mai esistite. Ma sul piano etico, la prospettiva del ribaltamento di una verità scontata ma percepita falsa da una minoranza - anzi, da uno solo - è sempre più inesorabile, anche se paradossalmente è proprio Henry Fonda, nel suo solito ruolo edificante con cenni di puritanesimo tipicamente americano, quello che convince di meno.


Nessun commento:

Posta un commento


È in funzione una moderazione dei commenti.
È necessario firmarli con nome e cognome.